Rio 2016, quattro giochi da spiaggia per sentirsi alle olimpiadi

Tempo di vacanze, tempo di Olimpiadi. E sulle spiagge si scatena la voglia di sport.

Da Rimini alla Sicilia, è boom dei giochi da spiaggia che coniugano divertimento e fitness.

Ecco quattro modi per sentirsi un po’ a Rio 2016.

BEACH VOLLEY. Un classico che compie trent’anni: in acqua o su campo regolamentare, a squadre o in “doppio”, si gioca ricordando la mitica scena di Tom Cruise a torso nudo in Top Gun.

SURF and Co. La palma del più gettonato in spiaggia anche per l’estate 2016 resta il Surf. O, in assenza di cavalloni degni di nota, il Wind surf. Per i più in forma, l’estate è la miglior stagione per provare anche il Kite surf, con tavola più aquilone da cui farsi trascinare, magari in spettacolari salti ed evoluzioni.

BEACH WALKING. Dalle nevi alla spiaggia: spopola anche sulla battigia il Nordic Walking, camminata con i bastoni simili a quelli dello sci di fondo, mutuata in versione mare e bikini. Ideale per chi vuole smaltire le cene d’estate, pare faccia bruciare più di 600 calorie in un’ora.

PETECA. Arriva direttamente dal Brasile il gioco degli Dei, che gli Indios praticavano in feste e celebrazioni ancora prima dello sbarco dei portoghesi. Si gioca in singolo o doppio in un campo con una rete, colpendo con le mani la peteca, speciale ”pallina” fatta con una parte di gomma e una di piume per il volo. Si salta, si corre, ci si tuffa. E ci si mantiene in grande forma.

Avatar

, People