Se dormi poco potresti avere il “gene dei gufi”

Se soffri di disturbi del sonno potresti avere il gene dei gufi. Si chiama “Cry1” ed è presente nelle persone che soffrono di insonnia. È la scoperta della Rockefeller university. Uno studio che ha coinvolto 30 “cavie” volontarie. I pazienti sono rimasti chiusi due settimane in laboratorio senza alcun contatto con l’esterno.

Senza contatti e senza orologio. I pazienti hanno dovuto affidarsi solamente al proprio orologio biologico. Tutti hanno proseguite nei propri cicli normali di veglia-sonno o di pasti, tranne due. Questi presentavano una modifica nel dna, in particolare del gene Cry1. Una persona su 75 soffre di questo disturbo.

La scoperta può essere utile per curare i disturbi del sonno. Un primo passo per eliminare i problemi di insonnia o sonnambulismo, può essere eliminare caffè, alcol e fumo dalle proprie abitudini.