Anima gemella trovata sul web, per i giovanissimi non è così

Amore cercasi sul web? Non è sempre vero. Non almeno per gli adolescenti. A sfatare il mito della rete ‘padrona’ delle vite dei ragazzi è uno studio del think tank Pew Research Center dal quale emerge che rispetto al 35% dei ragazzini ‘fidanzati’, solo l’8% degli americani tra i 13 ed i 17 anni ha incontrato l’anima gemella via internet, mentre ben il 26% di loro non ha mai scelto il web per avere un ‘flirt’. Insomma, secondo gli analisti, internet alla fine ha un “ruolo gregario” nella vita sentimentale dei giovanissimi. Lo studio, il primo ad aver scandagliato in profondità il rapporto degli adolescenti con il web in caso di amore, rileva inoltre che in quella fascia di età la maggioranza dei ragazzi, ben il 64%, non ha ancora avuto una ‘storia’ e non sembra volersi rivolgere al web per trovare l’amore. “Questo studio rivela che il mondo digitale è una parte di un universo più ampio in cui i ragazzi si incontrano, si fidanzano o rompono le loro ‘love story'” osservano gli analisti del thik tank. “Sebbene il 57% dei teenagers stringa amicizia nella piazza virtuale, gli spazi online sono utilizzati raramente per incontrare il ‘partner del cuore'” aggiungono gli analisti. La rete piuttosto, proseguono gli esperti, “svolge un ruolo importante nel modo in cui i ragazzi flirtano, corteggiano e comunicano con amorini attuali o potenziali”. La maggioranza degli adolescenti che hanno avuto un amore, pari al 76%, ha infine riferito di aver incontrato l’anima gemella sempre fuori dalla rete. Ma se invece cupido ha scoccato la sua freccia complice il web, ebbene ciò è avvenuto sui canali social e Facebook è in testa.

, News