Come sopravvivere all’estate in città

L’estate in città è sempre stata vista in maniera negativa, come una sfortuna a cui non c’è rimedio e che porta solo cattivo umore, oltre che una terribile invidia nei confronti di chi se la sta spassando allegramente in vacanza al mare, in montagna e in qualunque altra meta turistica in giro per il mondo.

In realtà la situazione non è così drammatica e non ti devi abbattere, perché potresti riuscire a superare indenne queste settimane calde e soleggiate.

A tal proposito abbiamo pensato di svelarti una serie di strategie, piacevoli e facilmente applicabili (dall’andare in piscina o al parco, fino al tanto amato shopping), che potranno aiutarti a sopravvivere al mood cittadino e soprattutto a cambiare prospettiva.

Per prima cosa si deve evitare che la casa, il tuo nido in inverno, venga percepita come prigione ora che devi startene in città mentre gli altri partono. Fai quindi di tutto per renderla più allegra, frizzante, estiva ed accogliente. Per esempio, se hai un giardino o un terrazzo, mettici un tavolino e una sdraio.

Ormai le città non rimangono completamente deserte in estate ed è possibile che, tra i superstiti, ci sia anche qualche tuo amico. Informati e cerca di organizzare qualche uscita tutti insieme. D’altra parte vale la sempre (soprattutto in queste occasioni) la regola del mal comune, mezzo gaudio.

Se si rimane in città durante l’estate non si può fare a meno di cercare subito la piscina più vicina a casa e passarci il maggior tempo possibile. È il modo migliore non solo per rinfrescarti, ma anche per fare qualche tuffo, provare ad abbronzarti e sentirti idealmente vicino a chi sta al mare.

Avatar

, Tendenze