Frequentare una donna “perbene” o una “facile”, ecco le differenze

Uomini e donne vivono il sesso in maniera diversa. Il maschio da maggiore importanza all’atto fisico, mentre la femmina è più portata a valorizzare l’aspetto sentimentale.

Tutti gli uomini prima o poi sognano di vivere un “incontro ravvicinato” con una sconosciuta, con una donna di cosiddetti “facili costumi” che si concede senza troppe difficoltà e ripensamenti.

Nonostante le apparenze, archiviata l’esperienza anche il maschio tende a riconoscere il valore di una relazione stabile e riequilibrare i valori tra la “donna facile” e la “donna perbene”.

I piaceri dei rapporti occasionali costituiscono una sorta di “inganno”, sensazioni effimere, quasi esclusivamente fisiche, che inoltre vanno a scontrarsi con alcuni aspetti pratici non poco fastidiosi.

Ci sono la necessità di dover tornare a casa o quella di “liberare” la casa dall’ospite che oltre un certo orario diventa indesiderato, il disagio di trovarsi di fronte ad una persona sconosciuta una volta tornati alla propria realtà, ai soliti gesti quotidiani, la non-conoscenza della partner e delle proprie preferenze.

Per quanto possano essere attratti dai rapporti occasionali, anche gli uomini alla fine tendono a rifugiarsi nella comoda, stabile e sicura relazione di coppia.

Nella relazione stabile la donna diventa un’alleata, un’amica ma anche una persona di famiglia, alla quale pensare e ricorrere per un consiglio, per un aiuto.

Avatar

, Tendenze

Commenti