Giornata mondiale del sonno 2018: focus sui disturbi sonno-veglia

Giornata mondiale del sonno 2018, la ricorrenza si celebra dal 2008 e coincide col venerdì prima dell’equinozio di primavera. Nonostante possa sembrare la festa dei pigri, lo scopo della giornata è sensibilizzare gli individui sui disturbi del sonno.

Il 40% della popolazione dorme meno ore quanto dovrebbe e la causa principale sono proprio i disturbi del ritmo sonno-veglia.

Il ritmo sonno-veglia è chiamato anche ritmo circadiano.

Giornata mondiale del sonno 2018 e il ritmo circadiano

Il ritmo circadiano, è la base dell’attività biochimica del nostro organismo, consiste in un arco di tempo tra le 20 e le 28 ore e regola i ritmi biologici di tutti gli esseri viventi in rapporto ai ritmi dell’ambiente in cui vivono.

Il ritmo circadiano può influenzare valori come il ritmo cardiaco, la pressione sanguigna, il funzionamento renale, la temperatura corporea, le secrezioni ormonali e il sistema immunitario.

Nel 2017 il premio Nobel è stato assegnato proprio a 3 medici che hanno analizzato i cicli alla base del ritmo circadiano.

La giornata mondiale del sonno si celebra da 11 anni ed è organizzata dalla World Sleep Society.

I disturbi del sonno sono una centinaio e si manifestano per lo più  sui viaggiatori che dormono meno ore del necessario (sindrome del jet lag) e sui giovani, che spesso rinunciano al sonno per svolgere altre attività.

Giornata mondiale del sonno 2018: tutti gli eventi italiani

In Italia si tengono eventi a favore della prevenzione dei disturbi del sonno.

L’Assiocazione Nazionale Dentisti Italiani fornirà controlli gratuiti per combattere la sindrome dell’apnea ostruttiva del sonno. Se volete prenotare una visita basterà scrivere all’indirizzo email info@fondazioneandi.org.

Ad Iglesias, comune sardo, si terrà una giornata informativa, coordinata dal presidente dell’Associazione Apnoici Italiani Onlus, Luca Roberti.

A Roma si svolgeranno incontri programmati gestiti dall’associazione Assirem e ci sará anche la diffusione di materiale informativo.

Giornata mondiale del sonno 2018: l’iniziativa Rucola

La catena alberghiera Best Western, in collaborazione con Ricola e LifeGate, fornirà agli ospiti dei suoi 140 hotel, 12mila camere circa, una tisana rilassante firmata Rucola.

Lo scopo è quello di garantire relax e coinciliare il sonno e magari garantirsi una buona pubblicità. I clienti sono stati gentilmente invitati a postare sui social una foto con la tisana, utilizzando hashtag come #bestwernitalia e #buonanottebestwern. Una meticolosa cura al cliente, forse non troppo disinteressata.

La World Sleep Society ci dice che sono 3 gli elementi essenziali per un buon riposo: durata, profondità e continuità.

Respirate, mangiate sano, affrontate la vita frenetica di ogni giorno un passo dopo l’altro e soprattutto limitate i caffè.