Ice Bucket Challenge: una secchiata di ghiaccio per beneficenza da Balotelli a Renzi

Protagonisti del momento nei social sono attualmente i video che si stanno diffondendo a macchia d’olio in tutto il mondo per combattere la SLA (malattia dei motoneuroni nota come Sclerosi laterale amiotrofica) . Chiamata anche morbo di Lou Gehrig o malattia di Charcot o sclerosi laterale amiotrofica (ALS), è una malattia neurodegenerativa progressiva del motoneurone, che colpisce selettivamente i motoneuroni, sia centrali (“1º motoneurone”, a livello della corteccia cerebrale), sia periferici (“2º motoneurone”, a livello del tronco encefalico e del midollo spinale).

Questa patologia, discretamente rara, oggi inizia a registrare netti aumenti. Soprattutto tra i giovani. Negli USA, la ALS association, ha inventato questa nuova campagna di sensibilizzazione che ha decisamente spiazzato tutti facendo restare incollati allo schermo milioni di persone tra giovani, vip e autorità nazionali e internazionali.

Il video di Balotelli che accetta la sfida


La campagna consiste nel registrare dei video dove bisogna nominare degli amici e poi farsi gettare addosso una secchiata di acqua ghiacciata. La cosa ha catturato anche le attenzioni dei più famosi che si stanno inventando i modi più impensabili per diffondere la notizia. La cosa divertente è che questo “gioco” sta stimolando la fantasia di milioni e milioni di persone che vengono nominati nei video e hanno 24 ore di tempo per registrare un nuovo filmato e nominare altre persone. Chi non riesce a pubblicare il video entro le 24 ore deve fare una donazione all’associazione. I soldi raccolti saranno reinvestiti a supporto delle vittime di questa terribile malattia per finanziare cure e ricerca.

Insomma, un modo alternativo e divertente per fare beneficenza.

Il gioco è arrivato anche in Italia con Balotelli e adesso la sfida è arrivata anche al Premier Renzi. Riuscirà a superare la prova?

Dottor X

, Stranezze