Le 4 fasi della risposta sessuale

Alcuni studiosi preferiscono quindi considerare che gli effetti della deprivazione sessuale siano legati alle considerazioni che ciascuno individuo fa in merito al proprio controllo sulla sfera sessuale e all’importanza che la sessualità ha per lui.

È possibile affermare quindi che, nella specie umana, il desiderio sessuale dipende dal grado in cui una persona ha elaborato delle aspettative positive nei confronti del comportamento sessuale; queste possono essere il risultato di esperienze personali (positive o negative), di apprendimenti familiari e culturali (la società intende il rapporto sessuale o come piacevole e da ricercare o come peccaminoso e quindi da evitare) e, in misura minore, da stati ormonali.

2° Fase di eccitamento:

Consiste nel sentimento soggettivo di piacere sessuale accompagnato da modificazioni fisiologiche. Comprende anche la fase di plateau che rappresenta uno stato più avanzato di eccitamento che si verifica immediatamente prima dell’orgasmo.

La stimolazione diretta dei genitali determina l’inizio del periodo di eccitamento, caratterizzato dall’aumento dell’ afflusso sanguigno. Nel sistema limbico – un insieme di strutture situate nel cervello – si trovano le aree responsabili dell’erezione, sensibili all’azione del testosterone; durante la fase di eccitamento si ha infatti un aumento della sua secrezione.

Nella fase di plateau, con il perdurare dell’eccitazione, il pene raggiunge il massimo di durezza, di lunghezza e di diametro.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO >>

Dottor X

, Psicologia