Talento o solo abbondanza?

Inutile negarlo, la prima cosa che colpisce non è il talento. Spopola su youtube in tutto il mondo con ormai 11 milioni di visualizzazioni la cantante Jess Greenberg. Appena 18 anni e un pubblico sconfinato. Inizialmente i suoi video non superavano le 40.000 visualizzazioni. Un piccolo cambio di strategia ha rivoluzionato tutto. Cosa avrà fatto mai? Semplicemente avvicinato la telecamera per un primo piano mozzafiato e abbassato la scollatura. Insomma, ha sfruttato tutti i suoi punti di forza. Voce, abilità alla chitarra e curve da capogiro. Una tipetta tutto pepe che infiamma i più annoiati. Ironia a parte è soprendente come abbia interpretato canzoni cantate da voci maschili facendole proprie e rendendole assolutamente originali. la cantante non ha solo il pacchetto de luxe offerto da madre natura ma gode anche di buona fantasia e capacità di improvvisazione

talento

Jess Greenberg, 18 anni, sta deliziando il pubblico con cover di ogni tipo, da Wonderwall degli Oasis a Heart Shaped Box dei Nirvana, da Miss You dei Rolling Stones a Seven Nation Army dei White Stripes, dalla recente Get Lucky dei Daft Punk fino a Titanium di David Guetta e tantissime altre.

Resta comunque un punto interrogativo sul motivo principale del suo successo mondiale. Sarà solo abbondanza? Sarà solo talento? Oppure entrambi?

talento

 

GUARDA SUBITO IL VIDEO – CLICCA QUI

Dottor X

, PSDM

Commenti

  1. […] Inutile negarlo, la prima cosa che colpisce non è il talento. Spopola su youtube in tutto il mondo con ormai 11 milioni di visualizzazioni la cantante Jess Greenberg. Appena 18 anni e un pubblico sconfinato. Inizialmente i suoi video non superavano le 40.000 visualizzazioni. Un piccolo cambio di strategia ha rivoluzionato tutto. Cosa avrà fatto mai? Semplicemente avvicinato la telecamera per un primo piano mozzafiato e abbassato la scollatura. Insomma, ha sfruttato tutti i suoi punti di forza. Voce, abilità alla chitarra e curve da capogiro. Una tipetta tutto pepe che infiamma i più annoiati. Ironia a parte è soprendente  […]