Tingere i capelli, cosa sapere per migliorare il colore

Tingere i capelli seguendo alcuni consigli per evitare sorprese. Specialmente se sei una “novellina” nel campo delle tinture e delle tecniche di colorazione. Prendere alcune precauzioni e tenere presenti piccoli accorgimenti ti garantirà un risultato impeccabile e consapevole.

Sì alla tintura fai da te per i colori scuri e monodimensionali
Il settore delle tinture fai da te ha fatto numerosi passi in avanti, riuscendo a garantire un risultato finale quasi professionale. La tintura fatta in casa è perfetta per i colori scuri e monodimensionali, che mirano semplicemente a coprire i capelli bianchi o a cambiare colore senza voler riprodurre effetti e giochi di luce “impegnativi”.

Meglio scegliere un salone di esperti per schiarire i capelli
Se si desidera schiarire i capelli, invece, è bene rivolgersi a professionisti del colore. In questo caso, infatti, è bene optare per una consulenza esperta, specialmente se si desidera ottenere un effetto dinamico e multidimensionale. In alternativa, non volendo rinunciare al fai da te e puntando a rimedi casalinghi, esistono numerosi metodi naturali per schiarire i capelli che non comportano nessuno rischio.

Mai acquistare una sola confezione di colore
Se è la prima volta che tingi i capelli in casanon fare l’errore di acquistare una sola confezione di prodotto. Comprane sempre almeno due, per regolarti poi in seguito con la quantità di colore necessaria per i tuoi capelli e non rischiare di avere sezioni di chioma “scoperte”!

Quali formulazioni scegliere?
Per le tinture fatte in casa è sempre meglio prediligere formulazioni liquide o in gel. Quelle in mousse e spuma, infatti, tendono a non penetrare a fondo se non applicate in modo corretto non riuscendo quindi a promettere una copertura ottimale.

Valutare sempre il proprio colore di partenza
Il biondo platino è una delle principalitendenze colore capelli dell’autunno/inverno 2015-2016. Tuttavia, non tutte possono accostarsi velocemente e facilmente a questo colore così algido e freddo: per arrivare al biondo platino, ad esempio, partendo da una base medio-scura, sono necessari tantissimi passaggi che, se eseguiti da sole e da principianti, possono rivelarsi veri e propri disastri! Per un cambiamento così estremo o, in generale, se non hai idea di quale potrebbe essere il risultato della nuance prescelta sul tuo capello rivolgiti ad un parrucchiereesperto e di fiducia.

No allo shampoo prima della tintura
Si consiglia di non eseguire la tintura su capelli freschi di shampoo. Gli oli naturali del capello, infatti, agiscono da cuscinetto tra il cuoio capelluto e le sostanze chimiche nella formula della tintura.